Cosa vedere a Firenze

 

Mostra Immagine

Mostra Testo

Mostra Testo

Monumenti & Musei

L’Hotel Orto de’ Medici si trova al centro della scena, in posizione perfetta per visitare Firenze: musei, gallerie e monumenti sono tutti raggiungibili a piedi in pochi minuti.

Cosa vedere a Firenze

 

Galleria dell'Accademia

La Galleria dell’Accademia di Firenze, situata a pochi minuti a piedi del nostro hotel, è famosa per ospitare alcune delle più belle sculture mai realizzate da Michelangelo. L’originale del David, trasferito qui nel 1873 e per il quale fu costruita la galleria, ma anche i Prigioni e il San Matteo. Se la maggior parte dei turisti viene qui esclusivamente per vedere queste opere, i due edifici annessi, antichi ex conventi, ospitano altre straordinarie collezioni. Qui si trovano splendidi dipinti realizzati tra i Due e il Cinquecento, tra cui spicca la collezione di tavole a fondo oro, unica al mondo. Molto belli anche la gipsoteca, i polittici tardo gotici e le icone russe. Oggi si sono aggiunte anche le importanti collezioni di strumenti musicali dei Medici e dei Lorena.

Galleria degli Uffizi

Realizzato in epoca rinascimentale (1560) dal Vasari e dal Buontalenti per riunire in un unico luogo gli uffici amministrativi dello Stato, il palazzo del Uffizi fu trasformato in museo nel 1581. La sua inconfondibile forma a ferro di cavallo, ospita all’esterno le sculture dei uomini più importanti di Firenze, mentre all’interno trovano spazio le grandi collezioni medicee. Si tratta della collezione museale più grande al mondo e ospita oggi opere di elevatissimo pregio di Cimabue, Giotto, Gentile da Fabriano, Paolo Uccello, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo, Perugino, Correggio, Mantegna, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Tintoretto, Caravaggio, Rembrandt, Goya e moltissimi altri. Per non parlare delle miniature, degli arazzi e delle sculture, per un totale di quasi 5000 opere, alcune ancora nei depositi o in prestito ad altri musei in giro per il mondo.

Duomo

Tra i monumenti più belli di Firenze c’è senz’altro il Duomo di Firenze (Basilica di Santa Maria del Fiore), la cui costruzione ebbe inizio nel 1296. Realizzato in stile gotico, venne progettato alla fine del Duecento da Arnolfo di Cambio. Arnolfo ebbe l’opportunità di lavorare all’opera solo 6 anni, ma gli succedettero altri grandi artisti come Giotto, Andrea Pisano e il Talenti. Brunelleschi si occupò invece della meravigliosa cupola del Duomo. L’interno spoglio e semplice, rispecchia quegli ideali di austerità cristiana propri del periodo medievale, anche se non mancano le opere d’arte importanti, come il pavimento marmoreo del ‘500 e gli affreschi di Paolo Uccello e del Vasari. Nella Cappella dell’Abside c’è poi la famosa Deposizione di Michelangelo.

Ponte Vecchio

Le origini del ponte più famoso al mondo risalgono addirittura agli Etruschi. Costruito nel punto più stretto dell’Arno, dove si trovavano i barchini che congiungevano le due rive, nei secoli fu più volte distrutto e ricostruito, finché non fu rifatto completamente in pietra a prendere la conformazione che ha ancora oggi. In origine le sue caratteristiche botteghe erano macellerie e negozi di frutta e verdura ma in seguito a un editto di Ferdinando I de’ Medici, per aumentarne il prestigio, furono tutte adibite a gioiellerie e oreficerie. Tale è la bellezza di questo ponte, che persino i Tedeschi, durante la Seconda Guerra Mondiale, non ebbero il cuore di farlo saltare in aria.

Cappelle medicee

Le Cappelle fatte costruire come sepolcro dei membri più illustri della famiglia Medici, sono situate nella zona di San Lorenzo. Realizzate in successione da Michelangelo e dal Vasari, custodiscono le tombe di Lorenzo il Magnifico, Giuliano de' Medici, Lorenzo duca d'Urbino e Giuliano duca di Nemours: i due Magnifici e i due Capitani. Bellissime all’interno le statue della vergine di Michelangelo e le statue dei santi Cosma e Damiano, protettori della famiglia.

Palazzo vecchio | Piazza della signoria

Fondato nel 1299 come sede dei Priori delle Arti e in seguito reggia dei Granduchi, Palazzo Vecchio - oggi sede del Comune – è da sempre simbolo della vita politica e economica della città. Splendidi i saloni interni, in particolare il Salone dei Cinquecento, con i dipinti del Vasari che secondo alcuni, coprono la leggendaria “Battaglia di Anghiari” di Leonardo da Vinci. Di fronte al Palazzo, Piazza della Signoria, nata alla fine del Duecento e da sempre fulcro della vita della città. Al centro la statua equestre del Giambologna raffigurante il Granduca Cosimo I e la monumentale fontana dell’Ammannati. Sotto le case medievali, qui sono stati rinvenuti notevoli resti della città romana, con terme e botteghe di tintori, a testimonianza della lunga tradizione nel commercio dei tessuti che avrebbe fatto la fortuna e la ricchezza di Firenze per secoli.

Santa Maria Novella

La chiesa di Santa Maria Novella, alle spalle della Stazione Ferroviaria omonima, è soprattutto ricordata per la splendida facciata romanica, opera di Leon Battista Alberti, che la portò a compimento dopo la seconda metà del Quattrocento. La Chiesa racchiude notevoli opere d'arte degne di una visita: un celebre affresco del Masaccio, un crocefisso di Giotto, un altro del Brunelleschi, gli affreschi del Ghirlandaio. Dal portale a sinistra, si accede ai chiostri, dove si trovano splendidi affreschi di Paolo Uccello.

Palazzo Pitti | Giardini di boboli

Per riscoprire tutto lo sfarzo delle epoche passate di Firenze, vale la pena una visita a Palazzo Pitti, commissionato nel 1440 dall’omonimo banchiere a Brunelleschi. Nel 1550 fu acquistato da Cosimo de’ Medici, che lo volle ampliare rispetto all’originario piano. Ne fece la residenza di famiglia, commissionando all’Ammannati di costruire il grande cortile con le finestre “inginocchiate” e al Tribolo lo splendido Giardino di Boboli. All’interno sono accolti diversi musei e collezioni, come il Museo degli Argenti, il Museo dei Costumi, il Museo delle Carrozze e la Galleria d’Arte Moderna. La galleria Palatina raccoglie capolavori di Tiziano, Raffaello, Tintoretto, Caravaggio, Botticelli, Perugino, Canova, Rubens.

Natale a Firenze e non solo

Firenze Romantica

Offerta Maratona Firenze

Miglior prezzo garantito

Prenotazione

Prenotazione Diretta

  • Colazione Gratuita
  • Connessione Internet Wi-Fi gratuita
  • Libro dell’Hotel Orto de’ Medici: un volume unico sugli intrighi e le leggende della famiglia Medici
  • Speciale guida gratuita Firenze Romantica

Prenota Ora